Ucronie per il terzo millennio

Il mio racconto CAPUT MUNDI è stato pubblicato nell’antologia UCRONIE PER IL TERZO MILLENNIO allostoria dell’umanità da Adamo a Berlusconi.

CopUCRONIE

UCRONIE PER IL TERZO MILLENNIO
Allostoria dell’umanità da Adamo a Berlusconi

Liberodiscrivere® edizioni (STUDIO64 srl Genova) – Circoli Liberodiscrivere

Pagine 268, € 15,00 ISBN 978-88-7388-154-4

Il libro UCRONIE PER IL TERZO MILLENNIO raccoglie 42 racconti di 18 autori, è stato curato da Carlo Menzinger ed è edito da Liberodiscrivere® edizioni (STUDIO64 srl Genova)

Autori: Vera Bianchini, Sergio Calamandrei, Gianna Campanella (CRISalide), Lorella De Bon, Francesco De Francesco (franz nessuno), Riccardo Farina (stupidus), Fabrizio Graziani, Luigi Guidi, Maria Iorillo, Pasquale Martino (Pasquino), Carlo Menzinger, Cristina Nardo, Alberto Pestelli, Giuseppe Pompò, Marco Porcaro, Angela Rosati, Rossano Segalerba, Pietro Suardi.

Il racconto CAPUT MUNDI fa parte anche della mia antologia personale ALICE, BARBARIGO E TUTTI GLI ALTRI

LINK PER SCARICARE GRATUITAMENTE L’ANTOLOGIA     

PDF  –– 3.018 KB – Scarica PDF        Scarica PDF zippato

EPUB  –– 197 KB – Scarica EPUB       MOBI  –– 257 KB – Scarica MOBI


Il titolo dell’antologia merita qualche spiegazione.  I termini ucronia e allostoria sono equivalenti e stanno ad indicare una vicenda che si svolge in una Storia alternativa rispetto a quella che conosciamo e che si è realmente verificata.

La domanda che sta alla base dei racconti, romanzi o film ucronici è “come sarebbe cambiato il mondo se…”.  Tra gli antesignani di questo genere letterario può essere annoverato anche Tito Livio, il quale in un brano di Ab Urbe condita si chiese come sarebbe andata la Storia se Alessandro Magno, invece di dirigersi verso Oriente, avesse rivolto le sue mire verso l’Occidente, imbattendosi in Roma.

Esistono comunque varie indicazioni su chi sia stato il primo vero autore ucronico, come potrete constatare leggendo le interessanti pagine web che riporto in calce. Segnalo soltanto che anche Winston Churchill scrisse un romanzo ucronico (Se Hitler avesse vinto la guerra)  e che il più conosciuto esempio di romanzo ucronico è La svastica sul sole (The Man in the High Castle), di Philip K. Dick nel quale la vicenda si svolge negli Stati Uniti, spartiti tra la Germania e il Giappone, dopo che le forze dell’Asse hanno vinto la seconda guerra mondiale.


 

Links sull’Ucronia

http://it.wikipedia.org/wiki/Ucronia

http://scratchpad.wikia.com/wiki/Ucronia

http://xoomer.alice.it/fmboschetto/ dove è riportata una lista di più di 1.700 ucronie


Il libro è stato presentato il 16 febbraio 2008 in una Serata Ucronica in Firenze, presso la Galleria Donatello.

La serata è stata presentata dal Prof. Gianni Marucelli (direttore della rivista -La Toscana L’uomo L’ambiente).

Riporto di seguito un mio resoconto della serata.

E se la Serata Ucronica non ci fosse stata?

Cosa sarebbe successo se…? si chiede il narratore ucronico.

E dunque lo faccio anche io.

Cosa sarebbe successo se a un certo punto, per pigrizia, per mancanza di iniziativa, per carenza di entusiasmo, avessimo deciso di lasciar perdere tutto e di non organizzare la Serata Ucronica di sabato scorso?

Certamente il corso della Storia dell’Umanità sarebbe cambiato.

Infatti, quel ragazzino che era seduto in terza fila non avrebbe ascoltato il Prof. Marucelli che raccontava degli sforzi di alcuni scienziati che stanno cercando di effettuare un viaggio nel tempo, inviando indietro di qualche frazione di secondo un neutrone.

E quel ragazzino, che io non so chi sia, non si sarebbe appassionato all’idea e non avrebbe deciso di studiare Fisica.

E dunque non si sarebbe laureato col massimo dei voti, e poi trasferito in Svizzera e non avrebbe messo a punto la prima macchina per i viaggi nel tempo effettivamente funzionante.

E, soprattutto, non me lo sarei visto entrare nel mio studio oggi, tre giorni dopo la presentazione,  ormai adulto e con qualche capello bianco, per ringraziarmi di averlo fatto divertire col mio racconto Caput Mundi in quella Serata Ucronica che aveva forgiato il suo destino e la Storia del mondo.

Perlomeno questo è quello che mi sta raccontando il distinto signore che in questo momento siede dall’altra parte della mia scrivania.

Rammentiamo insieme quella Serata del 16 febbraio 2008, per lui ormai remota, mentre per me ancora vividissima nella memoria.

Ricordiamo la chiara e bella introduzione di Carlo Menzinger,

l’ampio intervento del Prof Marucelli che ha coperto sia gli aspetti letterari delle Ucronie, sia quelli scientifici sui multiuniversi e i viaggi nel tempo,

le parole dell’editore Antonello Cassan di Liberodiscrivere,

il mio intervento che, essendo io persona poco seria, tentava di essere brillante,

la divertente Kassata di Angela Rosati,

lo sfortunato Dante di Alberto Pestelli,

il Garibaldi creatore della bandiera della Magica Roma immaginato da Martino Pasquale.

C’erano poi altre due autrici, Gianna Campanella e Vera Bianchini.

E un folto pubblico che ringrazio (novanta persone circa secondo Carlo Menzinger, quattro secondo la Questura).

Al termine della presentazione c’è stato un rinfresco. Poi, quello che allora era un ragazzino se n’è tornato a casa, mentre gli autori, i loro familiari e taluni amici se ne sono andati a formare un tavolo da trenta persone in pizzeria (e lì l’affluenza è certificata dal numero di coperti indicato nella ricevuta fiscale).

Ora saluto il mio visitatore.

Quando sta già scendendo le scale mi viene in mente che lui conosce la storia dei prossimi trent’anni. Ho solo pochi istanti prima che scompaia. Gli faccio, quindi, la  domanda più importante.

– Quando vincerà la Fiorentina il terzo scudetto?

Lui mi sorride e non risponde.

Non so se gli è vietato di fornire informazioni sul futuro o se debbo seriamente preoccuparmi.


Altre presentazioni di Ucronie per il terzo millennio:

il 16 maggio 2008 alle 17,00 a Firenze, Carlo Menzinger e Sergio Calamandrei hanno incontrato gli studenti del Liceo Rodolico sul tema: UCRONIA: tra romanzo storico e fantascienza – Reinventare la storia con un romanzo o un racconto

il 24 maggio 2008 alle 17,30 a Modena presso il Salotto Culturale di Simonetta Aggazzotti in via dei Martiri della Libertà 38, il curatore e gli autori hanno presentato l’antologia “Ucronie per il terzo millennio – allostoria dell’umanità da Adamo a Berlusconi

https://sergiocalamandrei.wordpress.com/?s=ucronica