La pagina Facebook Firenze Capitale – immagini e storie della Firenze dell’Ottocento

Ho creato una pagina Facebook dedicata a Firenze nella seconda metà dell’Ottocento, dove pubblicherò immagini, informazioni, aneddoti, citazioni di libri (e, come ho scritto sotto, ho creato anche una newsletter gratuita su Firenze Capitale).

Nel corso delle ricerche realizzate per scrivere le mie storie ambientate in quell’epoca, ho raccolto tantissime informazioni interessati che, per motivi di economia narrativa, non posso inserire nei racconti e romanzi aventi per protagonista Sabatino Arturi. Sarebbe un vero peccato, però, non farti partecipe di tante chicche interessanti.

La pagina si chiama
Firenze Capitale – immagini e storie della Firenze dell’Ottocento | Facebook

I primi post pubblicati:

  • Il Duomo senza il rivestimento della facciata
  • Il velocipede che, tra lo stupore dei passanti, circolava alle Cascine il 9 settembre 1868
  • Il “tubo”: lo strumento per riscaldare la tinozza quando si voleva fare il bagno
  • Come una guida turistica del 1865 descriveva i mercati di Firenze
  • Un video sugli acquedotti realizzati in quel periodo e sulla “Fabbrica dell’acqua”
  • Il miglior libro da cui cominciare se si vuole leggere qualcosa su Firenze Capitale.

E siamo solo all’inizio!

Ricordo, dunque:
Firenze Capitale – immagini e storie della Firenze dell’Ottocento | Facebook

Ti invito caldamente ad andarci e cliccare Mi Piace.

In questo modo potrai vedere i vari post che pubblicherò.

Grazie.

ADDENDUM – LA NEWSLETTER

Visto che l’algoritmo di FB, a meno che non si paghi per ottenere visibilità, mostra agli iscritti solo circa un post ogni trenta pubblicati sulla Pagina, ho creato anche una newsletter gratuita che ti consentirà di ricevere aggiornamenti quindicinali su quanto pubblicato sulla Pagina e sulla sezione dedicata a Firenze Capitale del mio sito. Fornirò, inoltre notizie e immagini inedite. Se ami Firenze, la storia o sei una persona alla quale piace scoprire cose nuove, iscriviti alla newsletter compilando il modulo qui sotto. 

 

 

.

 

Piazza del Mercato di Vecchio Firenze (dopo l’abbattimento delle baracche e costruzioni che avevano riempito per secoli la piazza). Si notano la Loggia del Pesce, del Vasari, la Colonna dell’Abbondanza e il massiccio fronte del Ghetto

Sergio Calamandrei

Sergio Calamandrei: vivo a Firenze, dove pratico il prosaico mestiere di commercialista. Mi appassionano scrittura, storia e letteratura. Per saperne di più: www.calamandrei.it/chi-sono-sergio-calamandrei/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.