Presenterò Lugli e Del Greco giovedì 15 novembre alla IBS+Libraccio di Firenze – IL CANARO DELLA MAGLIANA

Il canaro della Magliana, il libro sull’atroce delitto del 1988 che ha ispirato DOGMAN, il film di Matteo Garrone scelto per rappresentare l’Italia agli Oscar 2019, sarà presentato da Giuseppe Previti e Sergio Calamandrei e dagli autori Massimo Lugli e Antonio Del Greco, giovedì 15 novembre presso la IBS+Libraccio di Firenze (via de’ Cerretani 16R).

Antonio Del Greco è il poliziotto che arrestò e fece confessare il vero Canaro della Magliana.

Giovedì 15 Novembre ore 18.00

IBS-Libraccio di Firenze (via de’ Cerretani 16R)

Antonio Del Greco e Massimo Lugli presentano
Il Canaro della Magliana
Edizioni Newton Compton
Prefazione di Pier Aldo Rovatti
Insieme agli autori saranno presenti Sergio Calamandrei e Giuseppe Previti

 

LA QUARTA DI COPERTINA

La storia del feroce assassino scritta da chi lo arrestò e dal maestro del thriller italiano. La storia vera del Canaro della Magliana è rivista in forma di romanzo da Antonio Del Greco, il funzionario di Polizia che lo arrestò e lo fece confessare, e Massimo Lugli, il maestro del thriller italiano. Un racconto mozzafiato in cui realtà e finzione si intrecciano di continuo.

Roma, 19 febbraio 1988. Un cadavere smembrato e carbonizzato viene rinvenuto in una discarica della Magliana, alla periferia della capitale. Il corpo presenta segni di orribili, raccapriccianti torture, e le indagini partono immediatamente, coinvolgendo la squadra mobile e Angela Blasi, una giovane ispettrice della sezione omicidi. L’inchiesta, per la polizia, si prospetta tutto fuorché semplice. Una volta identificata la vittima, infatti, le tracce portano a un insospettabile: il proprietario di una toeletta per cani… La storia del feroce assassino scritta da chi lo arrestò e dal maestro del thriller italiano.

GLI AUTORI

Antonio Del Greco
è nato a Roma nel 1953 ed è entrato in Polizia nel 1978. Dopo i primi incarichi alla Questura di Milano, è stato dirigente della Omicidi. Sue le indagini su alcuni dei più grandi casi di cronaca nera degli ultimi anni, tra cui l’omicidio del “Canaro” alla Magliana, la cattura di Johnny lo Zingaro, il delitto di via Poma, la Banda della Magliana. Attualmente è direttore operativo della Italpol. Insieme a Massimo Lugli ha scritto Città a mano armata e Il Canaro della Magliana.

Massimo Lugli
giornalista di «la Repubblica», si è occupato di cronaca nera come inviato speciale per 40 anni. Con la Newton Compton ha pubblicato La legge di Lupo solitario; L’Istinto del Lupo, finalista al Premio Strega; Il Carezzevole; L’adepto; Il guardiano; Gioco perverso; Ossessione proibita; La strada dei delitti; Nelmondodimezzo. Il romanzo di Mafia capitale; Il criminale; la trilogia Stazione omicidi; La lama del rasoio e, con Andrea Frediani, Lo chiamavano Gladiatore. Insieme ad Antonio Del Greco ha scritto Città a mano armata e Il Canaro della Magliana.

Approfondimenti sul delitto del Canaro della Magliana (da leggere o vedere, magari, dopo aver letto il libro)

Articolo del Post con filmati e giornali dell’epoca.

Intervista delle Iene al vero Canaro della Magliana

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *