Cosa è il Progetto Sesso Motore (colophon e presentazione) – #SM2 post n. 1

Questo articolo fa parte della pubblicazione integrale sul web di Sesso Motore 2: perché si fa poco sesso. Il saggio che spiega cosa fa girare il mondo e perché vogliamo essere ricchi e potenti invece che felici.


Info sul libro

SESSO MOTORE 2: PERCHÉ SI FA POCO SESSO

Autore: Sergio Calamandrei
scrivere@calamandrei.it www.calamandrei.it

Realizzazione grafica e copertina: Paolo Milanese – grafico@idra.it

Immagini in copertina: © crop – Fotolia.com

ISBN: 978-88-91134-27-1

© Tutti i diritti riservati all’autore

Prima edizione: Youcanprint Self-Publishing 2014

Youcanprint Self-Publishing
Via Roma 73 – 73039 Tricase (LE) – Italy
www.youcanprint.it
info@ youcanprint.it
facebook.com/youcanprint.it
twitter.com/youcanprintit


Progetto SESSO MOTORE

Analisi del conflitto tra la nostra società e il sesso.

L’amore, il sesso, la ricchezza: cosa davvero fa girare il mondo?
Tutti i problemi nei rapporti tra uomini e donne risalgono alla preistoria?

Quest’opera fa parte del Progetto SESSO MOTORE.

Il Progetto SESSO MOTORE consiste in una serie di pubblicazioni e iniziative con cui contribuisco a dare risposta ad alcune domande fondamentali che però di solito tendiamo a non farci, forse perché ci spaventano o ci inquietano. La principale è:

• Qual è il motore immobile attorno al quale ruota l’esistenza umana, ovvero qual è la motivazione profonda che guida le nostre azioni?

Detto in altri termini:
• Se quello che vogliamo è la felicità, perché sprechiamo così tante energie cercando di accumulare potere e beni quando invece l’esperienza dimostra che essere ricchi e potenti non equivale affatto a essere felici?

Le altre questioni alle quali cerco di dare risposta, legate alla domanda principale ben più di quanto si possa immaginare, sono:
Perché il sesso è così esibito (in tv, in pubblicità) nella nostra società e così osteggiato nella sua messa in pratica?
• Perché ci dedichiamo relativamente poco a un’attività tanto piacevole e che in teoria sarebbe anche priva di costi?
• Perché nel mondo reale s’incontrano tante difficoltà ad avere piena soddisfazione sessuale?

Rileggendo le bozze di “Indietro non si può”, un giallo ambientato nel mondo dei preziosi libri antichi e in quello dell’editoria attuale, mi sono reso conto che scrivendolo stavo inconsciamente cercando di dare risposta a queste domande. Il romanzo forniva molti spunti per riflettere ma l’argomento era troppo complesso per essere affrontato in tutti i suoi aspetti in un’opera di narrativa. Ho quindi cambiato titolo a “Indietro non si può” che ora è diventato “SESSO MOTORE 1: INDIETRO NON SI PUÒ” e ho scritto il saggio “SESSO MOTORE 2: PERCHÉ SI FA POCO SESSO” dove in modo chiaro e ironico ho esposto per esteso le teorie accennate nel romanzo. Queste due opere sono il nucleo principale del Progetto. Dato che in molti casi le mie idee coincidono con le tesi sostenute dalla psicologia evoluzionistica, ho aperto anche il blog http://sessomotore.wordpress.com dove ho inserito vari articoli relativi a questa scuola psicologica e alla sessualità in generale.
La psicologia evoluzionistica sostiene che i meccanismi che stanno alla base delle nostre scelte, preferenze e comportamenti sono stati selezionati in maniera darwiniana e formati dalla pressione evoluzionistica perché capaci di dare risposte efficienti ai problemi che gli antenati dell’uomo hanno dovuto affrontare per milioni di anni. Questi modelli di comportamento che adottiamo tuttora sono nati e si sono consolidati nel lunghissimo periodo in cui i nostri progenitori hanno vissuto in piccoli gruppi di cacciatori-raccoglitori nomadi e sono stati ben poco modificati nella breve fase di appena diecimila anni in cui gli uomini hanno scoperto l’agricoltura, sono diventati stanziali e hanno formato comunità numerosissime.
La presenza sottotraccia nella nostra società civilizzata di modelli di comportamento tipici dell’uomo dell’età della pietra ci impedisce di avere le idee chiare su quello che veramente occorre per essere felici e spiega il disagio di fondo che permea le nostre vite. Non è per niente facile vivere secondo natura e, allo stesso tempo, cercare di essere civili.

Il fatto che il progetto s’intitoli SESSO MOTORE può fornire un indizio su quale sia a mio avviso il motore immobile che ci spinge tutti, anche se chi avrà desiderio di leggere il romanzo e/o il saggio scoprirà che la funzione che in realtà svolge il sesso è ben diversa da quella che si potrebbe a prima vista immaginare.

Il Progetto nel suo complesso è formato da:

1. SESSO MOTORE 1: INDIETRO NON SI PUÒ (romanzo in versione cartacea ed ebook)

2. SESSO MOTORE 2: PERCHÉ SI FA POCO SESSO (saggio in versione cartacea ed ebook)

3. SESSO MOTORE 3: IL MESTIERE PIÙ BELLO DEL MONDO E ALTRI RACCONTI (antologia in versione cartacea ed ebook)

4. SESSO MOTORE ZERO: L’UNICO PECCATO (romanzo in versione cartacea ed ebook)

5. SESSO MOTORE 4: ASSAGGI GRATIS – un ebook gratuito dove viene illustrato il progetto e vengono forniti estratti di tutte le opere che lo compongono

6. Il blog http://sessomotore.wordpress.com

7. La sezione del sito www.calamandrei.it dedicata al progetto SESSO MOTORE (www.calamandrei.it/sessomotore.htm)

SESSO MOTORE ZERO: L’UNICO PECCATO” (nuova edizione del mio primo romanzo “L’UNICO PECCATO. Amore e morte alla Biblioteca Nazionale di Firenze”) è il prequel, ovvero la storia che precede di un paio d’anni il già citato “SESSO MOTORE 1: INDIETRO NON SI PUÒ”. Alcuni dei temi ora trattati nel Progetto comparivano già ne “L’unico peccato”. Entrambi i romanzi, che possono benissimo essere letti in maniera indipendente, hanno come protagonista l’investigatore privato fiorentino Domenico Arturi specializzato in furti di libri antichi e di opere d’arte.

Nei due gialli, oltre ad Arturi, prendono vita una serie di personaggi che sono stati protagonisti di vari racconti a suo tempo pubblicati in antologie. Per permettere al lettore di conoscere meglio questi personaggi, le loro storie, spesso ironiche, sono state riunite in “SESSO MOTORE 3: IL MESTIERE PIÙ BELLO DEL MONDO E ALTRI RACCONTI” che insieme ai due romanzi compone la trilogia che rappresenta la parte narrativa del Progetto.

Tutte le opere sono diffuse sia in forma cartacea, sia come ebook. I libri cartacei possono essere ordinati direttamente in libreria o acquistati sui più importanti siti di vendita di libri on-line (dove, naturalmente, potranno essere comprati anche gli ebook). L’ebook dell’antologia di racconti potrà in alcuni momenti essere distribuito gratuitamente.
Il progetto si evolve con fluidità e la situazione aggiornata delle pubblicazioni sarà sempre disponibile nella sezione del mio sito dedicata al Progetto: www.calamandrei.it/sessomotore.htm

Le schede di presentazione dei singoli libri che compongono il Progetto, con maggiori dettagli e informazioni, sono in fondo a questo volume.

L’autore ha mantenuto tutti i diritti sulle opere.

 


Questo articolo fa parte della pubblicazione integrale sul web di Sesso Motore 2: perché si fa poco sesso. Il saggio spiega cosa fa girare il mondo e perché, stranamente, vogliamo essere ricchi e potenti invece che felici. Illustra il contraddittorio rapporto esistente tra il sesso e la nostra società e fornisce risposte ad alcune, legittime, domande:

  • Perché il sesso è così pubblicizzato in questa nostra società e così osteggiato nella sua messa in pratica?
  • Perché ci dedichiamo relativamente poco a un’attività tanto piacevole e che in teoria sarebbe anche priva di costi?
  • Perché nel mondo reale s’incontrano tante difficoltà ad avere piena soddisfazione sessuale?

Il saggio viene pubblicato integralmente sul mio sito; qui l’elenco degli altri post sinora pubblicati. Chi volesse leggerlo su un libro cartaceo o su un ebook può trovarlo in tutti i principali store on line o su come comprare i libri di Sergio Calamandrei


Tutti i diritti riservati all’autore. Questo articolo, naturalmente, può essere linkato; inoltre può essere citato, indicandone la fonte.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *