Libri che ho letto nel 2021

Questo elenco dei libri che ho letto nel 2021 fa parte de La mia biblioteca dove sono riportati anche gli elenchi degli anni precedenti.

  • Una casa fiorentina da vendere, con un racconto morale e un esercizio lessicografico (1868) di Pietro Fanfani. Edizioni Polistampa, Firenze 2005. Ministero per i beni e le attività culturali, Soprintendenza di Firenze, quaderni del servizio educativo n. 10. Riedizione di un libretto per la scuola del 1868 nel quale l’illustre linguista Fanfani descrive dettagliatamente gli interni di un villino dell’epoca. L’opera è completata da un ampio glossario dove sono spiegati molti dei termini usati nella descrizione. Utilissimo per capire come fosse effettivamente arredata una casa di Firenze capitale. Maggio 2021
  • Foot Food di Stefano Rossi. Carmignani Editrice, Cascina (FI), 2016. Un horror pulp delirante (per libri di questo genere delirante è da considerarsi come un complimento). Alcuni personaggi, tra cui tre bombe sexy, si incontrano in un fast food situato nel bel mezzo del deserto Hot Pussy, vicino a Never City, la città dove si svolgono anche altre storie di Stefano Rossi. Il fast food è dedicato ai piedi. Libro adrenalinico, riservato a chi ama il pulp e non è debole di stomaco. Maggio 2021.
  • Lo straordinario di Eva Clesis. Las Vegas edizioni, Torino, 2018. Brillante romanzo che narra di una ragazza che si trasferisce in un condominio della periferia milanese davvero particolare, tanto che si chiama Lo Straordinario. I condomini sembrano estremamente accoglienti, ma qualcosa non quadra. Maggio 2021.
  • Pianeta d’acqua di Jack Vance. Romanzo minore di Vance del 1966, ambientato su un pianeta interamente coperto dalle acque. Maggio 2021.
  • Il problema dei tre corpi di Liu Cixin. Romanzo del 2006 tradotto in inglese nel 2014, vincitore del Premio Hugo. In Italia è arrivato nel 2017. Per buona parte ambientato nella Cina della rivoluzione culturale, narra dei rapporti tra i terrestri e i Trisolariani, abitanti di un pianeta soggetto a condizioni estreme e imprevedibili in quanto orbitante in un sistema di tre soli. Maggio 2021.
  • Accadeva in Firenze capitale. Racconti storici dal 1865 al 1871 a cura di Cristina Gatti e Sergio Calamandrei. Carmignani Editrice, Staffoli (PI). Il volume, promosso dal Gruppo Scrittori Firenze, comprende 14 racconti, tra i quali il mio Sabatino a Roma, finalmente, e un saggio sul contributo dato dai cartografi dell’Istituto Geografico Militare alla realizzazione dell’unità, anche cartografica, dell’Italia, corredato da rare immagini e tavole. Gli autori sono: Gabriele Antonacci, Sergio Calamandrei, Renato Campinoti, Barbara Carraresi, Paolo Ciampi, Fabrizio De Sanctis, Cristina Gatti, Nicoletta Manetti, Maila Meini, Carlo Menzinger di Preussenthal, Roberto Mosi, Caterina Perrone, Pierfrancesco Prosperi, Vincenzo Maria Sacco. Il saggio Cenni sulle principali attività dell’Istituto Geografico Militare dai tempi di Firenze Capitale alla Grande Guerra è del Prof. Andrea Cantile. Aprile 2021
  • Scene della vita napoletana di David Silvagni. Prima edizione Tipografia Menicanti successore Ludovico Cecchini, Roma, 1872. Riedito Stamperia del Valentino, Napoli, 2011. interessante cronaca che descrive Napoli nel 1866, quando l’autore, allora suddito del Papa Re, vi dimorò per qualche tempo. Il volume tende a dare una visione positiva della città, smentendo quelli che, secondo l’autore, erano pregiudizi già all’epoca circolanti. A prescindere dalle tesi del Silvagni, l’opera illustra in maniera vivace ed estremamente dettagliata la vita quotidiana napoletana del 1866. Aprile 2021
  • Delitto a Palazzo Grimaudi di Adriana Comaschi. Edizioni Solfanelli del Gruppo Editoriale Tabula Fati, Chieti, 2018. Romanzo storico, ben scritto, ambientato nel 1832 presso una famiglia nobile torinese sconvolta da un delitto. Aprile 2021.
  • Al tempo di Firenze Capitale di Maria Luisa Orlandini, con saggio introduttivo di Pier Francesco Listri. Lucio Pugliese Editore, Il Pozzo di Micene, Firenze, 2013. Libro pieno di notizie e immagini interessanti. Comprende anche un diario che elenca molti piccoli episodi di cronaca fiorentina. Marzo 2021
  • Il Mercato Vecchio e il Ghetto di Firenze. Com’era il cuore antico della Firenze scomparsa di Stefano e Vincenzo Giannetti. Angelo Pontecorboli Editore Firenze, Firenze, 2018. Saggio molto documentato e scritto in maniera piacevole. Marzo 2021
  • Gli occhi di Firenze di Paolo Ciampi. Bottega Errante Edizioni, Udine, 2019. L’autore ci accompagna in una piacevole passeggiata attraverso Firenze, illustrandone alcuni aspetti inusuali e curiosi. Marzo 2021
  • Ancora bigotti. Gli italiani e la morale sessuale di Edoardo Lombardi Vallauri. Giulio Einaudi editore, Torino, 2021. Interessante saggio che affronta temi a me cari. In particolare, con Vallauri condivido alcune idee sul fatto che la morale sessuale, contraria ai rapporti non esclusivi, si sia sviluppata in un contesto in cui la mancanza di metodi contraccettivi efficaci rendeva, per certi versi, “necessario” limitare la libertà sessuale delle donne, al fine di assicurare al marito la certezza di essere il padre dei discendenti ai quali trasmetteva le proprie ricchezze. Trasmissione che migliorava la probabilità che i discendenti a loro volta potessero accoppiarsi con successo, perpetuando così i geni del nonno. Di tale meccanismo ho trattato diffusamente in Perché si fa poco sesso, lamentando, come Vallauri, che, in un’epoca in cui i metodi contraccettivi hanno separato la sessualità dalla procreazione, si continui ancora a limitare la libertà sessuale causando infelicità. L’autore, nel capitolo “le ipocrisie di coppia” accenna anche alle tensioni che deve affrontare anche chi, teoricamente, predica il libero amore ma poi lo vede messo in pratica, con altri, dalla persona che ama. Questo è uno dei problemi con il quale ho stressato il protagonista del mio romanzo Indietro non si può. Il saggio di Vallauri esamina anche una serie di altri temi, provando che la morale sessuale è uno degli aspetti per cui la nostra civiltà è progredita di meno. Il testo invita a una serie di riflessioni non scontate e per niente banali che ci permettono di capire meglio il funzionamento del mondo in cui viviamo. Febbraio 2021.
  • L’anno di Mentana. Contributo a una storia dello Stato Pontificio nel 1867 di Paolo Dalla Torre. Aldo Martello Editore, Milano, 1968. Nuova (nel 1968) edizione dell’opera pubblicata dalla Società Editrice Internazionale di Torino tra il 1938 e il 1939 che venne sequestrata perché contraria alla visione olografica del Risorgimento allora imperante. Il libro, infatti, ricostruisce la vicenda parendo talvolta molto vicino al punto di vista papalino. Volume ponderoso e ricchissimo di notizie sulla campagna dell’Agro Romano del 1867. Febbraio 2021
  • L’arte del crimine in 100 mappe. Truffe, furti e colpi di genio di Fabrice Colin. LEG Edizioni Srl, Gorizia, 2016. Veloce galleria di vari crimini, taluni davvero molto interessanti. Ricco di spunti per un romanziere. Gennaio 2021.
  • Figure di Riccardo Falcinelli (con dedica). Giulio Einaudi editore s.p.a., Torino, 2020. Bellissimo saggio che spiega come funzionano le figure. Dopo averlo letto, non si può continuare a guardare un quadro, una foto o un film con lo stesso occhio di prima. Gennaio 2021.
  • Dante di Alessandro Barbero. Gius. Laterza & Figli, Bari-Roma, 2020. Scorrevole narrazione della vita del Sommo Poeta, dal quale si desume che di tale vita ne sappiamo ben poco. Consiglio vivamente di ascoltare i vari podcast delle conferenze del Professor Barbero su Dante e su tanti altri argomenti. Gennaio 2021.
  • Scheletri di Zerocalcare. Bao Publishing, Milano, 2020. Questo non è propriamente un romanzo, ma è un fumetto (o graphic novel, come si usa dire adesso). Non dovrei, quindi, inserirlo in questa lista, ma è scritto così bene che non posso fare a meno di annotarlo. Gennaio 2021.

Sergio Calamandrei

vedi http://www.calamandrei.it/chi-sono/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *