Ha pazienza chi ha tempo da perdere

Sulla pazienza

– Direi, caro Renzo, che sarebbe proprio il caso che il tuo Arturi iniziasse a compicciare qualcosa. Per ora mi pare non abbia fatto altro che star lì a guardarmi il culo ogni volta che poteva… Telefonagli e digli di darsi una mossa!
Parisi deglutì. Indicò col braccio destro approssimativamente la direzione delle biblioteca e rispose: – Hanno messo la videocamera… Occorre avere pazienza…
– Ha pazienza chi ha tempo da perdere – lo interruppe la zia. – Abbiamo bisogno di quel dannato libro.


 

Tratto da SESSO MOTORE 1: INDIETRO NON SI PUÒ (romanzo)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *